Parole al vento

Parole al vento è un’iniziativa, un evento, una visione. Dal 9 agosto e fino alla fine di settembre 2021 per le strade e i vicoli del centro storico di Ceglie Messapica (BR) campeggeranno installazioni aeree e d’appoggio da godere con il naso all’insù; ci si potrà imbattere nei libri liberi delle nostre teche, da consultare o da leggere e da portar via. Niente paura: due domeniche al mese verranno rimpiazzati con titoli nuovi.

Circondati dai versi di Rita Santoro Mastantuono, che ha avuto i natali nella cittadina cegliese, verrà celebrata la Poesia. Alla poetessa verrà dedicato il bellissimo giardino del MAAC che, allestito con parole in sospensione, ospiterà a settembre una pièce teatrale creata apposta da Piero Rapanà “Che fortuna sono qui”. Sarà possibile accedere allo spettacolo tramite

 prenotazione. Approfondisci.

I libri presenti nelle libroteche posizionate all’interno del circuito saranno “visitati” da bambini e ragazzi accompagnati dagli educatori del campo estivo comunale, affinché possano instaurare un rapporto dialogico con i testi, promuovere la lettura attraverso un approccio ludico. Alcune installazioni sono interattive, ovvero richiedono l’intervento attivo dei visitatori: per lasciare un commento, un componimento estemporaneo o un suggerimento all’amministrazione. Una di esse, in particolare, sarà destinata a raccogliere i consensi e le preferenze alle opere artistiche in corso di realizzazione, presso il Vico III Paolo Chirulli – Il contest “Ceglie..al di là del muro” vedrà impegnati n.7 artisti nella rigenerazione di alcuni scorci del vicolo attraverso la tecnica della pittura murale e del trompe-l’oeil.  Approfondisci (link alla news del contest).

E poi ancora: spazi per la lettura, e spazi per l’incontro con gli autori. Un tripudio di parole, versi, suggestioni.

Parole al vento si inserisce e avvia le attività sancite dal Patto locale per la lettura che di recente il Comune di Ceglie Messapica ha voluto siglare con le associazioni culturali locali, a seguito del riconoscimento ricevuto dal Cepell – Centro per il Libro e la Lettura che dipende dalla Direzione Generale Biblioteche e diritto d’autore del Ministero della Cultura – Ceglie, città che legge .